SCAFATI. Il derby della svolta. La Givova Scafati ha lasciato all’ultimo posto il Basket Agropoli con il +30 che ha deciso la sfida del PalaCilento. A dieci giornate dalla fine del girone Ovest di serie A2 Scafati torna a guardare con fiducia al futuro e per la prima volta negli ultimi mesi allontana gli spettri della retrocessione. Il cammino è ancora lungo e difficile ma la Givova vista a Torchiara sembra finalmente avere un altro passo con tutti i nuovi acquisti finalmente integrati e maggiormente coinvolti. Coach Giovanni Perdichizzi può sorridere. «Ringrazio la società che, in un momento così difficile, non ha mai fatto mancare la fiducia, così come i tifosi, che ci sono stati vicini. Abbiamo giocato come una squadra che abitualmente allena Giovanni Perdichizzi: difendendo in maniera intensa, giocando bene in attacco e non scoraggiandoci mai nelle difficoltà, a differenza di quanto accaduto nelle precedenti gare. Quella del PalaCilento era una gara difficile, innanzitutto perché si trattava di un derby e poi perché era una sfida ad alta tensione, contai una squadra desiderosa di tornare alla vittoria. La nostra tranquillità è stata alla base del successo conquistato. Siamo stati aggressivi in difesa sui loro pick and roll, stando sempre sulle linee di passaggio, così da togliere punti di riferimento ad Ante Delas. Abbiamo giocato in maniera intelligente, abbiamo ruotato tutta la squadra e questo ci ha consentito nella parte finale di avere la giusta freschezza, così da poter allungare in maniera decisiva». Luca Di Russo

Fonte: La Città del 7/02/2017 pag. 38

Lascia un commento