La Givova si arrende nel finale dopo essere stata avanti, si fa male Naimy. Ora i gialloblù sono all’ultimo posto

Sicilia amara per la Givova Scafati piegata anche a Trapani con il punteggio di 87-83. Grandi segnali di ripresa per la Givova che rimanda sul parquet un positivo Fisher (19 punti) e lotta punto a punto fino al finale in volata che sorride ai padroni di casa sorretti da un sontuoso Renzi (29 punti). Alla Givova non basta vincere la lotta a rimbalzo (36-23) e tirare con percentuali alte. Ottimo Crow (20 punti con 6/7 da tre) che realizza le triple che rimettono in partita Scafati dopo un primo quarto da dimenticare. Scafati lotta, ritorna in partita dopo il -15 dell’inizio e riesce a stare avanti spesso nel punteggio nella ripresa. Nella volata finale qualche errore dalla lunetta e un fallo tecnico sanzionato a Fantoni condannano la Givova alla terza sconfitta consecutiva. Brutte notizie anche per l’infortunio a Naimy che resta in panchina da metà terzo quarto in poi. La cura Perdichizzi sembra dare i primi risultati, ma non frutta la prima vittoria della sua gestione. Anche la classifica comincia ad essere preoccupante. Casale Monferrato passa ad Agropoli e tiene all’ultimo posto con 4 punti anche Scafati e la Viola Reggio Calabria. Solita partenza da dimenticare. Trapani dopo dieci minuti ha già realizzato 25 punti con Scafati costretta ad inseguire (25-16 al 10’). Nel secondo quarto la Givova va sotto anche di 15 prima di cominciare la rimonta. Tre triple di fila di Crow permettono a Scafati di limitare i danni e andare al riposo con uno svantaggio più contenuto. Rientro dagli spogliatoi veemente di Scafati che con un parziale di 11-0 svolta il match e passa a condurre (53-55) con i canestri di Fisher e Naimy. Si fa male proprio Naimy ma Scafati tiene botta e a 10’ dalla fine continua ad essere avanti (59-61). L’ultimo quarto è una battaglia. Renzi e Fantoni fanno scintille sotto canestro (63-63 al 32’). Tripla Baldassarre per il 63-66 alla quale risponde Mays (66-66). Ancora Renzi allunga per il +6 di Trapani sul 72-66. Scafati però non molla mai e con tripla di Crow, liberi di Baldassarre e Fisher mette il 6-0 di parziale che frutta il nuovo pareggio sul 72-72 del 36’. Nel fallo sistematico finale Trapani è più precisa dalla lunetta. Scafati non si arrende e Crow a ventotto secondi dalla fine mette la tripla del -1 (81-80). Nei tiri liberi infiniti successi, uno lo sbaglia Fisher. Trapani è fredda e difende il vantaggio. (l. d. r.)

©RIPRODUZIONERISERVATA

Fonte: La Città del 21/11/2016 pag.37

Lascia un commento